Mercoledi 26 aprile arriva presso il Laboratorio urbano Palazzo Tupputi, la mostra fotografica A Polaroid for a refugee, organizzata dall’APS Mosquito in collaborazione con Cineclub Canudo.

Questo è un progetto fotografico ideato dalla fotogiornalista Giovanna del Sarto e nato dalla volontà di poter raccontare la crisi dei rifugiati in Europa, con l’obiettivo di poter capire meglio la reale situazione.

A partire da ottobre 2015, Giovanna visita una serie di luoghi, e in tutte queste occasioni Giovanna porta con sé una Polaroid Land Camera, che dà inizio al progetto “Una Polaroid per un Rifugiato”.

Nel progetto si intrecciano quindi fotografia, informazione e solidarietà. Il titolo ha proprio l’obiettivo di documentare e ritrarre un momento di transizione nella vita dei rifugiati che la fotogiornalista ha incontrato in vari Paesi, rispecchiando la forza interiore e la dignità di queste persone nel corso di un viaggio lungo e tormentato.

Per ogni Polaroid scattata, una viene lasciata al soggetto della fotografia, come ricordo di quel momento, con una frase molto semplice scritta sul retro: “Qualunque sia la tua destinazione, fammi sapere se sei al sicuro.”  Un messaggio di speranza, che, purtroppo, non varrà per tutti.


La mostra sarà visitabile presso il Laboratorio Urbano Palazzo Tupputi di Bisceglie, dal 26 al 30 aprile, dalle 18 alle 20.30.

Disponibilità al mattino su prenotazione

email
telefono

 


Comunicato Stampa

Facebook event
A Polaroid for a refugee – la mostra fotografica arriva a Bisceglie
Tag: